Il 25 aprile 2011 l’appuntato scelto Antonio Santarelli, 44 anni, viene ferito gravemente durante un posto di blocco poco lontano da un rave party nella zona di Pitigliano (Grosseto). Ricoverato rimane per oltre un anno in coma irreversibile, fin quando muore l’11 maggio 2012. Uno dei giovani fermati

dal carabiniere è Matteo Gorelli, oggi 22 anni. Sarà condannato a vent’anni per l’omicidio. La vedova del carabiniere, Claudia Francardi, e la mamma del suo uccisore, Irene Sisi, oggi sono riuscite a trasformare il loro dolore in energia positiva e sono diventate amiche. Dal dolore al perdono. L’amicizia tra una vedova e una madre per comprendere la forza del perdono.

Claudia e Irene saranno a Roma il prossimo mercoledì 24 settembre ore 21 presso la sala convegni della Parrocchia san Lino (via della Pineta Sacchetti 75).

Una testimonianza intensa, imperdibile che parte dalla domanda: fino a dove si può perdonare?

forza del perdono

Comments are closed.