Mi sto sforzando, invero senza risultati, di capire perché un cittadino dovrebbe votare Fini. Mi aiutate a capire? Non tenetemi in questa incertezza esistenziale!

Oscar Fenu

Questa volta l’ impegno che mi richiede è davvero gravoso, ma sono abituato a non sottrarmi alle richieste dei lettori. E dunque ci provo: a) Fini potrebbe stare in Parlamento per approvare una legge sulle im mersioni dal titolo «come andare nelle aree riservate senza farsi beccare»; b)Fini potrebbe stare in Parlamento per approvare una legge sull’ uso delle scorte: come requisire un hotel ad Ansedonia per ospitare le proprie guardie del corpo, naturalmente a spese dello Stato; c) Fini potrebbe stare in Parlamento per approvare una legge che favorisca gli investimenti immobiliari all’ estero, in particolare a Montecarlo, dove pare abbia mostrato gran fiuto per gli affari; d) Fini potrebbe stare in Parlamento per approvare alcuni leggi sulla difesa della famiglia, con particolare riferimento ai cognati, spesso dimenticati e sottovalutati, ma che lui ha dimostrato di tenere nel dovuto conto; e) Fini potrebbe stare in Parlamento per fare una legge sulle nozze gay, sulle adozioni gay e sui diritti dei gay, che devono essere assai garantiti a meno che i gay non siano insegnanti (almeno così pen sava una volta); f) Fini potrebbe stare in Parlamento per fare una legge sullo smaltimento dei partiti solidi urbani, avendo esperienza in materia (dopo Msi e An in un batter d’ occhio è riuscito a ridurre a nulla anche il Fli); g) Fini potrebbe stare in Parlamento per dimostrare che non è necessario saper fare un mestiere né avere particolari talenti per fare una brillante carriera con ottima retribuzione: è un segno incoraggiante, in questo momento difficile; h) Fini potrebbe stare in Parlamento perché tanto, come ex presidente della Camera, avrebbe comunque diritto a un sacco di privilegi, quindi tanto vale che tolga il posto a un altro così magari risparmiamo qualche euro. Spero, caro Oscar, che in queste motivazioni ce ne sia almeno una che l’ abbia convinto, in modo da risolvere la sua incertezza esistenziale. E magari, chi lo sa, anche quella di Fini. Mi faccia sapere.

(da Libero)

Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

Comments are closed.