Calcio: Luca Pellegrini  ” In Italia si cresce poco, mentre all’estero, prima di arrivare al calcio professionistico si arriva a giocare circa 200 partite “

Dopo il torneo “Memorial Daniel Guerini”, il difensore della Juventus, Luca Pellegrini è stato protagonista di un’intervista per Sky Sport. Per chi desidera puntare sulle scommesse di calcio, giocare alle slot machines, casinò e molto altro, tutti gli utenti possono ottenere promozioni e vantaggi con bonus fino ad un massimo di 500 euro. Inoltre, il sito consente di accedere tramite l’app mobile e giocare alla modalità live, più la possibilità anche di avere cashback Crypto, dove per saperne di più si può andare sul link l’app di 20 bet.  Il calciatore 23enne ha espresso qualche parola riguardo al settore giovanile del mondo del calcio sul passaggio professionale.

L’evento dedicato al giovane scomparso Daniel Guerini

Sono tre, le giornate del Memorial Daniel Guerini, dedicato al centrocampista 19enne della Lazio, scomparso in un incidente stradale. Un evento che si è fatto presso il Centro Sportivo Spes Montesacro di Roma, lanciato dall’ex calciatore Alberto  Aquilani, il tecnico dei giovanili della Fiorentina che ha insegnato al ragazzo. Con Alberto Aquilani, nel Memorial Daniel Guerini, la partecipazione anche del difensore della Juventus  Luca  Pellegrini, la Totti Soccer School compreso le giovanili della Roma, Lazio e Torino. Di qui, le parole di Alberto Aquilani che dichiara: ” Sono felice di aver lanciato la prima edizione del ‘Memorial Daniel Guerini’ alla Spes Montesacro, e soprattutto ringrazio chi ci ha dato la possibilità di creare questo evento. Una promessa che ho fatto per Daniel Guerini che ci segue dal cielo e che è un campione che non verrà mai dimenticato! “- ha sottolineato Alberto Aquilani. Inoltre, l’ex calciatore giallorosso, presidente della Spes Montesacro, vorrebbe dedicare anche la scuola calcio a Daniel Guerini grazie al suo talento che il giovane ha dimostrato di essere alla Fiorentina Primavera.

Le parole di Luca Pellegrini

Dopo l’evento, non è mancata qualche parola espressa dal calciatore della Juve. In effetti, Luca Pellegrini a riguardo il calcio dei giovani ha dichiarato: ” In Italia si cresce poco, mentre all’estero prima di arrivare al calcio professionistico si arriva a giocare 150-200 partite. Anche per me non è stato molto facile questo percorso, ma nel settore giovanile non tutti arrivano pronti, c’è troppa pressione ed io l’ho già vissuto. Alla mia età, all’estero, i ragazzi li preparano prima, in modo che quando passano al calcio professionale sono già pronti”- ha affermato Luca Pellegrini. Sempre nell’intervista, il difensore della Juve parla anche di Gianluca Scamacca e Davide Frattesi, i suoi coetanei dove ha commentato: ” Sia Scamacca che Frattes sono due calciatori molto bravi che due anni fa giocavano in Serie B. Ma comunque non hanno molto tempo da dedicare soprattutto se vogliono crescere di livello”-ha concluso Luca Pellegrini.

Chi era Daniel Guerini?

Ma chi era il giovane Daniel Guerini? Della classe 2002, ha sempre fatto parte del settore giovanile della Lazio che in seguito è passato al Torino. Il ragazzo ha disputato due stagioni tra il 2016 e il 2018 con gli Under 15 e 16, partecipando anche al torneo di Viareggio del 2018. Daniel Guerini poi nella sua piccola carriera era riuscito ad entrare anche nella Nazionale, in tutto il ragazzo ha fatto 14  presenze, con 2 reti. Sempre nel 2018 va nella Fiorentina con Alberto Aquilani, con 4 gol, poi arriva al campionato 2019-2020 e in seguito va in prestito alla Spal. Daniel Guerini aveva iniziato la stagione 2020-2021 con il Torino, ma quella partita contro la sua Lazio fu l’ultima. Qui, il giovane centrocampista Daniel Guerini, lo scorso 21 marzo, giorno del suo compleanno, muore in un incidente stradale accaduto in via Palmiro Togliatti a Roma.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.